NEL 754 PAPA STEFANO II NOMINA PIPINO IL BREVE RE ____, IN CAMBIO DEL SUO AIUTO ____ L’AVANZATA DEI LONGOBARDI VERSO ROMA. IL RE, CONQUISTATI I TERRITORI DA ____ FINO A SUD DI ROMA, DECIDE DI DONARLI AL ____, COSTITUENDO COSÌ LO STATO DELLA CHIESA. MORTO PIPINO IL BREVE, SALE AL TRONO ____, CHE SCONFIGGE DEFINITIVAMENTE I LONGOBARDI A PAVIA. LA NOTTE DI NATALE DELL’ANNO 800 CARLO MAGNO ____ DA PAPA LEONE III IMPERATORE DEL SACRO ROMANO IMPERO. L’IMPERATORE DIVENTA ____ SOGGETTA ALL’AUTORITÀ SPIRITUALE DEL PONTEFICE. GRAZIE A UN ESERCITO MOLTO ORGANIZZATO, CARLO MAGNO ESPANDE IL PROPRIO REGNO OLTRE I CONFINI DELL’ITALIA, IMPONENDO ____ CONQUISTATI LA FEDE CRISTIANA E ____. IL CENTRO DELLA VITA ORGANIZZATIVA DELL’IMPERO DIVENTA LA CORTE, SITUATA PRESSO ____. CARLO MAGNO DIVIDE IL REGNO IN ____ E LE ZONE DI FRONTIERA IN MARCHE, AFFIDATE RISPETTIVAMENTE AI CONTI E AI ____ CON FUNZIONI CIVILI E MILITARI. PER SORVEGLIARE L’OPERATO DEI CONTI E DEI MARCHESI L’IMPERATORE ISTITUISCE ____ FORMATA DAI MISSI DOMINICI. PER LA GESTIONE DEI TERRITORI CONQUISTATI, INVECE, SI AFFIDA ALL’ANTICA CONSUETUDINE DEL VASSALLAGGIO. CARLO MAGNO SI IMPEGNA ANCHE IN CAMPO CULTURALE ARGINANDO IL DECLINO CAUSATO DALLA CADUTA ____.

Theme

Options

Leaderboard

Switch template

Interactives

Restore auto-saved: ?