Siamo nel 1946. Pietro Ferrero è il proprietario di una ____ ad Alba, provincia di Cuneo che è un luogo conosciuto anche per la produzione di nocciole. Ferrero ha l'idea di creare una pasta dolce con nocciole, ____ e il poco cacao disponibile a quel tempo. La forma è di un panetto così ____ facile tagliarla e gustarla su una ____ di pane. Lo chiama "Giandujot": nome che viene da una famosa maschera del carnevale ____. L’estate del 1951 è molto calda e i panetti di ____ cominciano a sciogliersi. Il figlio di Pietro Ferrero, Michele crea un prodotto nuovo, una crema ____ e la chiama “Supercrema”. Nel 1962 esce invece una legge che vieta l’utilizzo di “super”, “stra”, “iper” per i nomi di prodotti ____. Nel 1964 Michele unisce alla parola “nut” (nocciola in inglese) un “-ella”: come nella parola “mozzarella” e così nasce la Nutella.

Tema

Caratteri

Opzioni

Classifica

Cambia modello

Attività interattive

Ripristino titolo salvato automaticamente: ?